Info utili, consigli ed idee per impiegare gli agretti in cucina

Solo pochi mesi per poter gustare questa verdura ipocalorica, ricca di proprietà e molto versatile in cucina. Ecco tante idee per prepararla.

Gli agretti, verdura stagionale conosciuta anche come barba di frate, che si trova soltanto nel periodo primaverile, o meglio tra i mesi di febbraio e maggio.
Croccanti e dal sapore con retrogusto leggermente amarognolo, sono una prelibatezza ricca di proprietà nutrizionali e di versatilità in cucina.
Al vapore o in padella, in frittate o primi piatti, gli agretti sono un perfetto accompagnamento e protagonisti della tavola primaverile.
Sono perfetti gustati appena sbollentati con un tocco di peperoncino fresco, olio e mandorle tritate.

Gli agretti o barbe dei frati sono un’erba simile all’erba cipollina, con una consistenza soda e un sapore fresco caratterizzato da un delicato e piacevole retrogusto amarognolo. Si possono gustare solo pochi mesi all’anno: si trovano infatti in commercio solo da febbraio a maggio, il periodo in cui crescono (e si trovano anche nello scaffale delle verdure fresche al supermercato).

Gli agretti o barbe dei frati sono una pianta dalle mille virtù che si è fatta apprezzare anche in cucina tanto che ha un suo “nome” a seconda della regione in cui viene impiegata: in Romagna, sono “lischi” o “liscari“, in Umbria “riscoli”, nelle Marche“rospici” o “arescani“. Tutti li conosciamo con il nome “barbe dei frati”, proprio per la forma che ricorda una barba lunga.

Rinfrescanti, diuretici, depurativi e remineralizzanti, gli agretti sono il contorno perfetto per chi ha voglia di coniugare salute, benessere e gusto.
Con solo 17 calorie per 100 grammi, le barbe di frate sono tra gli alimenti “light” più ricchi di sostanze benefice, ricchi di vitamine e sali minerali, gli agretti contribuiscono a mantenere il nostro organismo in uno stato di benessere.  Alto è il contenuto di potassio, magnesio e ferro, come notevole la quantità di vitamine, in particolare la B9.
Un altro motivo per cui gli agretti sono amici della salute è che sono ricchissimi di acqua: alleati della buona circolazione, aiutano anche a contrastare la cellulite.
Molti studi scientifici hanno dimostrato che gli agretti possiedono sostanze nutritive utili per il benessere del nostro organismo. Infatti, varie specie di Salsola sono state utilizzate con efficacia nel trattamento dell’ipertensione e per i loro effetti ipoglicemici. I composti che conferiscono queste proprietà agli agretti sono i flavonoidi, gli acetofenoni, i cumarinici e gli steroli. Ugualmente importante è la presenza di altre sostanze, come gli alcaloidi semplici della tetraidroisochinolina (TIQ).
Ma, ultimamente la ricerca si è concentrata molto sui TIQ in quanto sembra che possiedano importanti proprietà: influenzano il sistema nervoso vegetativo, mostrano una citotossicità potente e spesso selettiva (sfruttabile in terapie antitumorali) e hanno, infine, potenziali antimicrobici, antimalarici, antivirali e anti-HIV.
Vediamo quali sono le proprietà che la medicina naturale e la nutraceutica attribuiscono oggi agli agretti.

Depurativi e diuretici

Gli agretti hanno un forte effetto purificante per il nostro organismo: aiutano a eliminare le tossine e, secondo la medicina tradizionale cinese, a purificare il sangue. Questa proprietà sarebbe dovuta alla grande quantità d’acqua, di fibre e di sali minerali che, insieme, hanno un ottimo effetto sulla diuresi oltre che sulla regolarità intestinale.

Lassativo naturale

Gli agretti sono una buona fonte di fibre alimentari, composti vegetali non digeribili che aiutano a rallentare il tempo di transito intestinale e ad aggiungere massa alle feci, stimolando la peristalsi e alleviando la stitichezza.

Azione antiossidante, anti-age e protettiva

Grazie all’ottimo apporto di vitamine (A, gruppo B, C, e K), gli agretti aumentano le difese del nostro organismo e lo proteggono dalle sostanze dannose come i radicali liberi. Inoltre, particolarmente elevato è il contenuto di vitamina C: ricordiamo però che il calore sprigionato in cottura la distrugge in gran parte. Gli agretti sono ricchi anche di vitamine del gruppo B, in particolare della B9, o acido folico: sono preziosi quindi nella dieta delle gestanti. Le vitamine del gruppo B intervengono anche nella formazione dei globuli rossi e nel metabolismo di grassi, proteine e carboidrati. La combinazione tra tiamina (B1) e acido folico (B9) interviene nella stimolazione dell’attività cerebrale e della concentrazione: gli agretti si rivelano così utili anche nella prevenzione dei disturbi della sfera cognitiva. La grande quantità di provitamina A (betacarotene, precursore della Vitamina A) potenzia le difese del corpo e mantiene in salute il sistema cardiocircolatorio, l’apparato visivo e quello scheletrico.

Sali minerali benefici per ossa, denti e cuore

I sali minerali, presenti in gran quantità, sono davvero la carta vincente degli agretti:

  • calcio aiuta a sviluppare ed irrobustire ossa e denti;
  • ferro riduce l’affaticamento associato ad anemia ed interviene nella formazione dei globuli rossi;
  • potassio aiuta, insieme al magnesio, a mantenere sotto controllo la pressione del sangue, permette la trasmissione degli impulsi nervosi, regola il battito cardiaco, combatte l’eccesso di sodio, mantiene il buon funzionamento delle cellule, regola la funzionalità dei reni e delle ghiandole surrenali.

Quindi, la combinazione dei minerali con le vitamine rendono poi gli agretti un alimento perfetto per gli sportivi. A mantenere in forma e in forza le nostre ossa ci pensa poi la vitamina K e il calcio in associazione alla clorofilla.

Tante fibre e pochi grassi: perfetti a dieta

Gli agretti, con 17 calorie per 100 grammi di prodotto, sono ottimi nelle diete ipocaloriche: contengono pochissimi carboidrati, i lipidi sono praticamente assenti e le fibre li rendono un alimento altamente saziante.

Agretti per la prevenzione dell’Alzheimer

Le proprietà antiossidanti e anti-colinesterasi degli alcaloidi presenti negli agretti sono oggetto di importanti ricerche scientifiche. Infatti, stanno studiando come ricavare da queste erbe dei farmaci naturali per il trattamento dell’Alzheimer.

Sembrerebbe che l’estratto di alcaloide di salsola colpisca non solo l’enzima già bersaglio delle correnti terapie, l’acetil colinesterasi, ma anche il butirrilico-colinesterasi, un bersaglio di recente scoperta medica.

Combattono l’ipertensione

Una recente ricerca scientifica sui prodotti antipertensivi naturali ha mostrato che alcuni composti presenti negli agretti potrebbero essere usati per normalizzare la pressione arteriosacome :

  • terpenoidi
  • alcaloidi
  • tannini
  • proantocianidine
  • flavonoidi .

Ecco 10 idee per impiegare gli agretti in cucina

1. CON POMODORINI E ACCIUGHE –Sono ottimi, sempre dopo averli sbollentati, accompagnati con pomodoro e acciughe, anche per condire un primo piatto.

2. CON IL PESCE – Gli agretti sono un ottimo e gustosoaccompagnamento al pesce: provateli con del salmone, con il polpo o con della spigola 

3. PIATTO UNICO LIGHT– Diventano un piatto unico veloce in un’insalata tiepida di agretti, tonno, patate lesse novelle, olio evo limone e pepe.

4. CON LA PASTA– Anche i primi piatti con gli agretti regalano ricette facili, fresche e originali (e veloci, visto che gli agretti potete sbollentarli prima). Ad esempio saltando degli spaghetti in una padella con olio, aglio, agretti tagliati a pezzetti e pomodorini. Si può guarnire il piatto con pinoli o mandorle tostati.

5. IDEA GOURMET-Provateli anche saltandoli in padella con uno spicchio di aglio con Maccheroncini di Campofilone IGP appena scolati, olio, olive taggiasche e pomodorini secchi. Potete grattugiare un po’ di scorza di limone bio alla fine.

6. NELLA FRITTATA– Nella frittata gli agretti sono una gustosa scoperta: aggiungeteli all’impasto dell’uovo sbattuto, con poco sale e pepe e procedete come per una normale frittata.
7. COL FORMAGGIO – Gli agretti si sposano bene anche col formaggio: saltati in padella al burro anzichè con olio oppure guarniti con parmigiano grattugiato, pepe nero e serviti ancora caldi.
8. TOCCO ETNICO –Date agli agretti un tocco etnico saltandoli in un wok assieme a del pollo a tocchetti, mandorle e salsa soia.
9. TORTA SALATA PER IL PICNIC– Per un picnic, preparate una torta salata con pasta sfoglia e ripieno di agretti sminuzzati e mescolati a un uovo, ricotta, parmigiano grattugiato, sale e pepe. Cuocete in forno statico a 180 finchè non dora la superficie (max 20 minuti).
10. RAMEN VEG DI PRIMAVERAUna zuppa primaverile con barba dei frati e prodotti di stagione di primavera, come carote, asparagi, verze, patate novelle tagliate a pezzetti. Se vi piace prima di portare in tavola aggiungete un uovo sodo tagliato a metà alla zuppa per ogni piatto.

AGRETTI FRITTI

FRITTATA CON AGRETTI

INVOLTINI DI PASTA FILLO CON AGRETTI

FRITTATA CON LISCHI

GNOCCHI DI ZUCCA ED AGRETTI